Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Almanacco, XXXIX

Trentanovesima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu.
3 dicembre 2012

Dopo il livore che ieri mi hanno provocato i nostri amati politici con la vicenda del decreto taglia-province bloccato in commissione, mi è assolutamente necessario cambiare completamente argomento.

Facciamo un bel salto indietro nel tempo, fino al 3 dicembre del 311 d.C., quando muore Diocleziano, a quel punto ormai ex-imperatore in quanto fu il primo (e l’unico) imperatore ad abdicare e ritirarsi a vita privata.
Diocleziano si può ricordare, tra le varie cose, per l’istituzione della tetrarchia, ovvero la suddivisione dell’impero in quattro parti sotto due augusti e due cesari, per ottimizzare la gestione dell’impero e dei confini. E anche per l’ultima grande persecuzione cristiana.

Detto questo, passiamo alla domanda di oggi. Qual è il vostro imperatore romano preferito? E perché?

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Almanacco, XXXIX

  1. Mauro in ha detto:

    Più che di imperatori direi che sarebbe più corretto parlare di sistema, penso che non vi sia dubbio, gli imperatori “adottati” dal predecessore, scelti con il favore del senato rappresentano il meglio del periodo imperiale. Quando invece si optò per il sistema dinastico non furono che problemi, guerre civili, colpi di stato e infine auto dissoluzione dell’impero d’occidente.

    • Ma la preferenza può essere anche per simpatia che ti ispira la sua statua, per il nome particolare (sento sempre odor di candeggina persistente solo nominando Costanzo Cloro, e non ti dico Vespasiano), per qualche gesto eroico o qualche pittoresca infamata. Insomma, non deve per forza essere un buon governante!

  2. Topus in ha detto:

    Beh ci sono tanti personaggi interessanti, da Traiano a Marco Aurelio, o Adriano. Nomi assurdi come Eliogabalo, o come dicevi tu, Costanzo Cloro (in grado di competere con i nomi dei basileus bizantini, tipo Paleologo o Comneno). Tutto sommato credo che anche le figure esecrate come Nerone e Caligola non fossero così dispotiche come vengono descritte. La storiografia dei vinti va sempre presa con le pinze.
    Però per me il più figo rimane il più imperatore di tutti, che imperatore non è, che è Giulio Cesare. Carismatico a partire dal busto, storia leggendaria e tragica, la cosa ironica è che è probabilmente morto pur di non trasformare la repubblica in un impero, e invece si è ritrovato a dare il suo nome agli imperatori di tutta Europa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: