Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Almanacco, XLV

Quarantacinquesima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu.
17 dicembre 2012

In questi ultimo giorni le visite nel canneto vi portano a spasso in posti lontanucci. Anche oggi, tranquilli, anche oggi.
Vi porto indietro nel tempo di soli nove anni, al 2003, quando supera per la prima volta la barriera del suono lo SpaceShipOne, una navicella suborbitale che sarà di lì a poco la prima “astronave” costruita esclusivamente con fondi e progetti privati in grado di raggiungere i 100 km di altezza, la quota considerata “spazio” (ma ancora lontana dalle quote toccate in orbita dagli SpaceShuttle o dalle Soyuz).

Inutile che vi dica che ‘sta cosa mi piace un sacco!

Ma veniamo alla nostra domanda quotidiana. Tra le tante imprese spaziali fin qui compiute, tra le tante navette o sonde fin qui lanciate, qual è la vostra preferita?
Non vi faccio mistero fin da subito che ho sempre amato il Voyager 2 (ricordo da piccolo le dirette per il passaggio da Urano e la scoperta degli anelli, e poi da Nettubo) e il suo diretto discendente, New Horizon, che in un paio d’anni raggiungerà Plutone e dal quale mi aspetto moltissimo…

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

7 pensieri su “Almanacco, XLV

  1. Il refuso “Nettubo” è splendido. Una chicca. Lascialo. Si netta un tubo col nettubo, donne, accorrete!
    Per me la vicenda più epica è quella dei rover marziani, soli, spesso immobili per ricaricarsi, con quelle ruote giganti, alla ricerca, alla ricerca, alla ricerca.

  2. Luca in ha detto:

    Qua mi perdo tra le tante, ammetto di avere una predilezione per le sonde/lander atti allo studio planetario, quindi ci sarebbero le varie Venera per Venere e le Mariner/Viking/ecc. per Marte e non ultima la Cassini-Huygens per Saturno/Titano

    E sì, anche le Voyager hanno sempre e comunque un fascino pazzesco

    • Venera mi sa che è stata la prima sonda a toccare il suolo di un altro pianeta, se non ricordo male, quando ancora si credeva che Venere fosse l’oggetto più “terrestre” del sistema solare e che avrebbe finito per essere la nuova terra… errore, direi.

      • Luca in ha detto:

        A quel che vedo sembra di sì, Venera 7 nell’estate del ’70 precede di pochi mesi Mars 2 (primavera del ’71), a quei tempi gli americani erano un po’ indietro rispetto ai sovietici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: