Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Almanacco, XLVIII

Quarantottesima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu.
21 dicembre 2012

È il gran giorno, dunque. Infine ci siamo.
Lo so, lo so. Starete dicendo: «ma come, ‘sto pirla si scaglia contro indovini, angelologi, criptoarcheologi e gente convinta che gli inca fossero alieni, entusiasmologi e ciarlatani in genere, e adesso crede nelle profezie dei maya?». E avete anche un briciolo di ragione, a dirla tutta.

Ma no, suvvia. Cerchiamo di sospendere per un attimo l’incredulità. Fingiamo che sia tutto vero e che ne siamo assolutamente certi: alle 11:20 (ora italiana) il mondo finirà con la fine del 133° baktun maya. Non sappiamo ancora come finirà, ma finirà. Alla fine i maya avevano ragione: pensate un po’ ‘sto popolo, dal suo angoletto di mondo scavato in un paio di aree della foresta dello Yucatan ha previsto la fine del mondo, ma non la propria.

Eagioniamo ora di conseguenza: mancano poco più di due ore alla fine del mondo, se foste certi del suo ineluttabile arrivo, cosa fareste in queste due ore? Come immaginate di voler passare le ultime ore di sempre?

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

12 pensieri su “Almanacco, XLVIII

  1. Diversi mesi fa ho scritto una sceneggiatura in proposito. È diventata, seppure in maniera indiretta, la mia proposta di matrimonio a Chris 🙂

    • Beh, che dire, tu la tua parte l’hai fatta!

      Intanto il tempo sta per scadere e nessun altro sembra aver risposto. Forse sono tutti impegnati a fare le ultime cose prima del countdown.
      Per quanto riguarda me ho fallito. Vollevo andare in bagno proprio durante la fase finale, per far capire agli dei che ne penso, ma non ho retto, sono dovuto andare prima… adesso mi bevo un litro d’acqua sperando di fare almeno un giretto addizionale…

    • sceneggiatura o non è successo. 🙂

  2. sarah in ha detto:

    ops! visto ora il tuo sondaggio!! ma vista l’ora direi che la fine del mondo non è arrivata! ciao

  3. sarah in ha detto:

    va bene…con grande calma attenderò le 24!!!

  4. Le mie ultime due ore? Come passerei le mie ultime due ore? Dipende. Se sapessi che al termine dei 120 minuti sparirei in uno zic, credo che mi butterei a dormire con il lettorino mp3, magari con un audiobook carino ma soporifero.

    Se immaginassi una fine cataclismatica, cacchio, mi fionderei fuori per le strade, a piedi, per essere al centro della voragine quando arriverà, o del geyser bollente quando sfiaterà, o del vulcano quando esploderà, o del monte quando franerà, o della diga quando si sfonderà….insomma, s’è capito. Voglio godermi la scena.

    • Per goderti la scena dovresti essere ad almeno un paio di cinquecentine di metri dal vulcano, altrimenti alla prima puzzetta magmatica… prem… abbrustolita. Ingloriosa fine, e senza la possibilità di aver visto granché…

      • Be’, ma scusa, metti che io esco fuori, no? Prorio il “Tripizzi”, vulcano spento sulle colline sidernesi, deve esplodere? Non potrebbe esplodere l’Etna o il Vesuvio? sarei almeno in buona posizione. E poi un bel maremoto. Aaaaaaahhh che scialo! Se penso a Siderno rasa al suolo! ah ah! L’unico peccato è il non potersi gustare il dopo su un cabinato superaccessioriato.

  5. fabio foggetti in ha detto:

    ansia ansia, poi relax

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: