Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Bestiario, I

Benvenuti nella nuova rubrica del Canneto di Eridu! Il Bestiario inaugura oggi, buona gente, e faravvi conoscere il magico mondo delle bestie. Bestie vere, animali, che siano intese come specie o come razze (di cani, di gatti, di dromedari…) o come singoli animali. Singoli animali esistenti, che ho incontrato nella mia vita. Singoli animali storici, reali. O inventati, o mitologici. Bestie del mito, figlie della metafora, bestie viventi, bestie estinte. Insomma, tutto quello che mi pare. Partiamo, intanto, poi vedremo di aggiustare il tiro.

Prima pagina del Bestiario del Canneto di Eridu.
L’Orca Marina

Cosa c’è al mondo di più bello di un cetaceo? A parte la bottiglietta di vetro della Coca-Cola, intendo.
Davvero adoro i cetacei. Sono animali splendidi e misteriosi. Intanto perché sono obiettivamente frutto di un design straordinario, e al contempo di un’efficienza fuori dal comune: tra tutti i mammiferi sono quelli il cui adattamento all’ambiente li ha spinti ad una forma veramente lontana da quella di tutti gli altri membri della classe. Poi perché hanno compiuto il viaggio a ritroso: la vita nasce dagli oceani e in seguito si spinge sulla terra, nel loro caso ha poi finito per risentire del richiamo inverso ed è tornata a casa. Infine perché sono dotati di alcune caratteristiche che li rendono particolarmente – ed inquietantemente – simili a noi, e mi riferisco alle facoltà intellettive, al gioco, al canto, al linguaggio (decisamente più evoluto di quello di quasi tutte le altre specie animali, diciamo che megattere e umani se la giocano, e inoltre suddiviso in dialetti a seconda delle tribù).

Tra i cetacei, uno dei miei preferiti è sempre stata l’orca marina. No, non per Free Willy, per favore. Ma per il fatto di essere un carnivoro stretto, di dominare i mari. E per l’estetica: sembra un panda-balena…
Ho visto una volta un documentario che da un lato mi ha impressionato, e dall’altro mi ha ancora di più avvicinato all’orca. C’era una foca su una lastra di ghiaccio alla deriva. Una famiglia di orche si è avvicinata e ha adottato una notevolissima tecnica di caccia: le orche adulte si sono avvicinate velocemente alla lastra e hanno dato un colpo al pelo d’acqua, creando un’onda che ha fatto cadere in mare la foca. Già arrivato a quel punto ero impressionato, quando poi ho visto un’orca spingere la foca sulla lastra di ghiaccio, e poi ritornare in formazione, sono rimasto agghiacciato: la prima manovra serviva solo per far vedere ai cuccioli la tecnica di caccia. Al secondo tentativo, infatti, hanno partecipato anche i cuccioli.

Mi piacerebbe sapere se le orche in cattività sono intellettualmente stimolate dall’interazione con l’uomo, similmente a quanto accade per esempio ai cani, oppure se per loro sono fastidiosi giochetti scemi e restano menomate intellettualmente dall’esperienza. Come un uomo tenuto in gabbia, tipo nel pianeta delle scimmie. Voi che ne dite?

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “Bestiario, I

  1. più bello di un cetaceo e la bottiglietta della coca cola è solo un cetaceo a forma della bottiglietta della coca cola, possibilmente che spruzza coca e mentos dallo sfiatatoio.
    per quanto riguarda il degrado dei cetacei in cattività ti dico solo che ieri sera hanno visto en masse servizio pubblico.

    • Ma in effetti siamo più o meno tutti cetacei in un parco marino. E c’è qualcuno che fischia le note giuste e noi corriamo a saltare per il pesce. E la nostra mente pian piano recede. E ci affanniamo a guardare cose come l’orrore che hai citato tu.

      E la mia domanda ha già trovato risposa, quindi.

  2. Topus in ha detto:

    Del io ti consiglio caldissimamente i documentari naturalistici della BBC. Sono qualcosa di mai visto, soprattuto dal punto di vista delle riprese, ed emozionanti come pochi. Se la tv di stato italiana valesse un decimo di quella inglese avremmo già fatto un passo avanti.
    Comunque ti segnalo la stupenda serie de “Life” cofanetto con 5 splendidi DVD, oltre alle serie “Earth” (in italiano “Pianeta Terra”), meravigliosa, e “Frozen Planet” su Artide e Antartide, che possiedo, non ho ancora visto, ma non ho dubbi sulla loro qualità.

    🙂

    • Da quando guardo un poco di tv in più, devo dire che su Focus ho visto documentari interessanti, soprattutto la serie sui misteri dell’universo.

      Poi visivamente trovo incredibile Microcosmos, pur provando un atavico e irrefrenabile disgusto nei confronti dei bruchi. Poi Il popolo migratore, Oceani, Profondo blu e soprattutto Delfini e balene 3d, da vedere rigorosamente in 3d, appunto…

  3. Giada in ha detto:

    Dal vivo è bellissima, anche se devo ammettere che mi ha messo un po’ piú di tristezza vederla in cattività rispetto agli altri animali dell’acquario!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: