Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Bestiario, VII

Settima pagina del Bestiario del Canneto di Eridu.
Lo strano caso Popobawa

Antefatto
Siamo nella seconda metà degli anni ’90, e due strani individui raccolgono modesti trafiletti di giornale con notizie demenziali, stupide, curiose. Si passa da annunci commerciali del tipo “vendo letto matrimoniale a baldacchino causa inutilizzo” a casi demenziali tratti (inventati?) dal sottomondo urbano. Tra questi ritagli, ne spicca uno, una notizia proveniente dall’estero. Ma lasciamo i nostri due pirla un attimo da parte, due sagome di cartone illuminate, quasi come se fossimo nello studio di Lucarelli.

Il guru della TV
Quelli, gli ultimi anni Novanta, sono gli anni del guru della televisione, quel Maurizio Costanzo che impera e imperversa, direttore di un po’ di tutto, e che esporta il suo “talk show” serale, con le sue raccolte di fenomeni da baraccone, negli studi della domenica pomeriggio di Canale 5 (che vedevo solo casualmente… lo so che suona di scusa, ma fidatevi, vi prego). Tra gli spersonaggi di cui ci fa dono (…), come il cangurotto, per dire, ci sono anche degli strani tormentoni. Non sono i tormentoni degli anni ’80, quelli tamarri del DriveIn (dal bel giumbotto e i due roberti di Faletti al preocubado di Francesco Salvi, dal troppo scarso di Braschi al 18? io lo rifiuto di Vastano… e per tacer di Greggio e D’Angelo) e non sono ancora quelli dementi degli anni duemila di matrice zelighiana. Sono tormentoni più striscianti, che giocano tra il comico e il politicamente corretto ma fintamente scorretto, il buonista travestito da controcorrente, il perbene inserito nella personalissima versione costanziana dell’etica.
Tra questi tormentoni c’è il famoso «che fine ha fatto Popobawa» (secondo la rete pare nato da una battuta di Bonolis, ma non ho trovato notizie più chiare), al quale il pubblico era invitato a rispondere. E rispondeva nei modi più ciarlatani possibili, tra cui cose del genere “è in giro a lavorare per la pace nel mondo”, roba che i bambini di 4 anni sanno essere più acuti e originali, e soprattutto più sinceri.

Il protagonista
Sì, ma la vera domanda non è “che fine ha fatto Popobawa”, ma… “chi minchia è Popobawa!?”. Già, chi minchia è?
Perché qualcuno dovrà pure essere.
E qui risaltano fuori i due strani individui, uno dei quali è il vostro Cestinante e l’altro è Pàul (che collabora a questo blog), e hanno trovato un ritaglietto di giornale qualche mese prima dell’inizio del tormentone, un ritaglietto del Corriere della Sera che informa di un fatto inquietante: è ricomparso Popobawa. Eh sì. È proprio ricomparso, e la sua apparizione è sinonimo di sventura. Brr.
Lui, Popobawa, viene citato nell’articoletto come il nano sodomizzatore dell’isola di Zanzibar (in realtà Pemba, la seconda delle Isole delle Spezie, piccolo arcipelago noto per la maggiore Zanzibar, al largo delle acque tanzaniane), perfettamente adatto quindi a fare da ospite a un talk show serale, meno al pomeriggio della rete ammiraglia. Un criptide con ali di pipistrello, faccia da scimmia e un solo occhio, responsabile nel ’97 di 27 aggressioni sessuali a maschi e femmine tra i 12 e i 70 anni. Un bravo mostro, insomma.

Che fine ha fatto, quindi, Popobawa?
Bah, speriamo sia stato arrestato. O lui lo spacciatore, almeno. Perché se qualcuno è convinto che un basso uomo-scimmia mono-oculodotato con ali da chirottero abbia cercato di inchiapparlo, beh, qualche strana sostanza deve pur averla assunta, no?
Vi tranquillizzo, comunque, cercando tra i dipendenti dell’ONU all’opera per la pace o i premi Nobel corrispondenti non figura alcun Popobawa.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Bestiario, VII

  1. Luca in ha detto:

    Nel 2012 è ricomparso a Malindi, un po’ più a nord di Pemba… e in ogni caso non ha un occhio solo, è uveite!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: