Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Almanacco, XCVI

Novantaseiesima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu
17 luglio 2013

Trentotto anni fa avveniva qualcosa di storico. Per la prima (e unica, almeno per i vent’anni successivi) volta le due superpotenze, Stati Uniti e Unione Sovietica, collaborarono in una missione spaziale, con l’agganciamento in orbita di una capsula Apollo e una Sojuz (partite due giorni prima rispettivamente dagli storici Space Center di Cape Canaveral e Cosmodromo di Baikonur), e il passaggio degli astronauti americani e dei cosmonauti sovietici dall’una all’altra.
Tra l’altro la missione fu anche l’ultima di una capsula Apollo per gli Stati Uniti, che sei anno dopo ritorneranno nello spazio con le missioni di Space Shuttle.

Nell’occasione della missione ASTP (Apollo-Sojuz Test Program) ci furono anche le prime riprese trasmesse in tutto il mondo della partenza di un razzo sovietico con la capsula a bordo e dell’atterraggio della capsula nel deserto del Kazakistan.

La cortina ha cominciato a vacillare a partire dallo spazio, dunque? Verrebbe da pensare di sì, anche perché non pochi analisti attribuiscono a un costosissimo programma spaziale sovietico, il Buran (lo Shuttle russo) la colpa di aver dato una decisa spallata a un sistema economico già in evidente difficoltà, facendo precipitare poi la situazione e portando al crollo del comunismo.

La domanda per voi, oggi, è questa: fatta eccezione per l’allunaggio, che è di gran lunga il più grande traguardo simbolico raggiunto dall’uomo nello spazio, qual è la missione spaziale che preferite tra quelle compiute sinora?
E poi, quando eravate piccoli e giocavate con le astronavi (cosmonavi?) di Legoland Spazio, preferivate gli omini rossi o bianchi? O i successivi gialli/blu/neri?

Edito alla luce della piega presa dalla cosa sui social network: non voglio più solo sapere qual era il vostro colore preferito degli omini, ma proprio il vostro pezzo preferito di Legoland Spazio! Il vettore grigio? La base missilistica? Il cargo spaziale?
Potete aiutarvi cercando qui.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

12 pensieri su “Almanacco, XCVI

  1. Mauro in ha detto:

    Nessuna, ma se vuoi ti spiego la mia su perchè imho il comunismo è caduto (nel senso che la tua osservazione è fondata ma è solo una parte del problema 🙂
    Altrimenti ci aggiorniamo all’11 Settembre 🙂

    • Sì, ma gli omini Lego?

      • Mauro in ha detto:

        Avevo sicuramente dei pezzi spazio perchè ho una plancia grigia con il cratere lunare e le dune, ma non ti saprei dire cosa era perchè non mi piacevano molto, quindi probabilmente li ho smontati. Ho avuto una breve fase “spaziale” (sulla scia di star wars) dove però avevo ricostruito da me le astronavi e ricordo che avevo pure fatto un trasporto su ruote con catena di vagoncini per il trasporto di minerali spaziali. Io mi ricordo che gli omini erano bianchi, può essere?

      • Certo! Bianchi, con l’astronavina e il pianeta sul petto!
        Quasi quasi mi faccio fare una maglietta così…

    • Luca in ha detto:

      C’è da dire che da quel che ho capito in URSS regnava la disorganizzazione più totale (il che implica sprechi non indifferenti di dindi): almeno per quanto riguarda il programma spaziale c’erano più equipe che lavoravano a progetti identici in concorrenza tra loro (aggiungiamo anche simpatie, agganci ecc. che portarono ad esempio ad accantonare il miglior progettista sovietico di razzi – Korolev), direi che – visto il costo di simili progetti – che ci sia stato uno sperpero enorme.

      Qualcosa di simile mi pare sia avvenuto anche con i carriarmati, fino agli anni ’60 o giù di lì quelli sovietici erano i migliori: il T-34 è stato il miglior carro medio della 2a guerra mondiale per dire, però la pluralità di progetti portava a mezzi fiaschi come il JSII che a un Tiger tedesco gli faceva una pippa perché aveva una cadenza di fuoco ridicola (roba del tipo che per ricaricare doveva abbassare completamente la canna del suo mostruoso 122 mm).

  2. Luca in ha detto:

    Non avevi già fatto una domanda simile in passato? Sulle missioni, non sugli omini eh.

    In ogni caso rossi in principio, poi con l’introduzione degli altri blu sopra tutti

  3. Non giocavo molto coi lego, ma per me il colore degli omini lego è il giallo. Non faccio test.
    La mia missione preferita? I rover marziani, il vecchio Pathfinder, il robottino che si impigliò nel paracadute. E la Cassini-Hyugens, d’aspetto più corposo. Rimasta impressa non proprio una missione, ma un evento visto solo dall’Hubble, la caduta su Giove della Shoemaker-Levy 9.
    E poi, non si può non citare l’Apollo 13.

  4. questo il set che da piccolo avevo e ho tuttora: http://www.brickset.com/detail/?Set=6929-1
    Non sono mai stato appassionato del Lego Space, ma tra i vari theme spaziali, direi decisamente il Classic Space e queso set mi intriga moltissimo: http://www.brickset.com/detail/?Set=462-1
    Il colore degli omini.. boh.. se ne avete ve li prendo di qualsiasi colore 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: