Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Archivio per il tag “Dracula”

Almanacco, XCI

Novantunesima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu
26 maggio 2013

Oggi il salto indietro è un poco più lungo, si risale al 1897. E si va nella capitale degli inglesi, Londra, dove il 26 di maggio è in vendita un libro che sarà influentissimo nel creare (o meglio, nel contribuire a creare) un gusto estetico e letterario che chiamiamo “gotico”.
Mi riferisco a Dracula di Bram Stoker.

Confesso di non aver mai letto un romanzo gotico, e confesso anche che l’odierna invasione di teen-gothic per adulescentuli mi tiene lontano dagli scaffali su cui detti libri sono riposti nelle librerie. Forse per questo non sono il più adatto a rispondere al quesito di oggi.

Ma la domanda è: qual è il personaggio da letteratura gotica più affascinante? E perché?

Annunci

Almanacco, XXIII

Ventitreesima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu.
8 novembre 2012

Dopo un giorno di pausa, intervallo necessario per il report delle fiere di Carrara e Lucca, rieccoci nel colloquiale ambito dell’Almanacco.

Oggi ricordiamo un evento dell’8 novembre del 1847, quando in un villaggio nei pressi di Dublino vede la luce Abraham Stoker, autore del forse più celebre romanzo gotico di sempre (insieme a Frankenstein di Mary Shelley), reinventore di un mito, quello del vampiro, che al giorno d’oggi gode di fin troppa fama.

Gli emuli di Stoker, infatti, nella narrativa e nella cinematografia si sono moltiplicati molto più rapidamente di un mogway bagnato, ed hanno iniziato a invadere la televisione con serie tv per teenager, o anche per un pubblico più maturo (rispettivamente Buffy e True blood), il cinema, con trasposizioni che vanno dallo storico Nosferatu di Murnau, a Francis Ford Coppola, fino al tamarrismo sfrenato di Van Helsing, a quello più cupo di Blade, fino al culo inguainato della Beckinsale in Underworld, per finire ai maledettissimi Twilight. E non parliamo delle librerie, dove ormai il reparto fantasy è occupato militarmente dai non-morti pipistrellosi, in tutte le forme (ma la più comune sulle copertine è la vamp, più che la vampira).

Grazie, Abraham, grazie.
Non se ne può davvero più, eh.
La mia domanda di oggi è: ricordate qualche altra invasione altrettanto… invasiva? Ne temete poi qualcuna in particolare?

Navigazione articolo