Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Archivio per il tag “quantità discrete”

Almanacco, LIX

Cinquantanovesima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu
22 gennaio 2013

È il 22 gennaio del 1983 quando il tennista Björn Borg, appena ventisettenne, dopo due anni passati praticamente a far da spettatore, decide di abbandonare il tennis.
Può sembrare una data della quale battersi con vigore la fava contro lo stipite della porta della cantina, una di quelle date che si possono dimenticare pochi istanti dopo averle apprese. Ma per me non è così.
Infatti per me fa il paio con l’8 maggio 1982, data della morte di Gilles Villeneuve. Con queste due date, infatti, all’età di 5-6 anni ho imparato a confrontarmi col tempo, ad avere a che fare con il prima e il dopo, e con il passato. Infatti erano due personaggi famosi, di cui conoscevo il nome, che di fatto sparivano. Nel giocare con le macchinine per me Villeneuve continuava a correre, in un mondo ideale. E allo stesso modo Borg continuava a giocare. Ma nel mondo reale, non ideale, non era così.
Realtà e fantasia, gioco e quotidianità, passato e presente si scindevano, iniziando a sgranare la realtà, che è fluida e continua, in qualcosa di fesso e discreto, in quanti.

Avete memoria di eventi simili nella vostra infanzia?

Annunci

Navigazione articolo