Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Archivio per il tag “uomo di piltdown”

Almanacco, XLVI

Quarantaseiesima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu.
18 dicembre 2012

Bene bene, ormai i giorni che mancano alla fine del mondo ipotizzata dai sapientissimi maya sono davvero pochi, e sappiate che se la supereremo vedrete la nascita di una nuova rubrica (già annunciata nel menu “sorpresa”). Ma per ora accontentatevi del vostro almanacco, e dei fiocchi di neve che imbiancano l’abzu.

La storia che ricordiamo oggi è quella di una famosa e clamorosa bufala, iniziata il 18 dicembre del 1912, esattamente un secolo fa, alla riunione della Geological Society di Londra. In quell’occasione Charles Dawson presentò i resti di un ominide rinvenuto nella miniera di Piltdown, considerato al momento il perfetto anello di congiunzione tra uomo e scimmia… talmente perfetto da non essere vero, visto che il cranio “rinvenuto” altro non era che un falso costruito con pezzi di calotta cranica di un teschio umano medievale, una mandibola di orangutan risalente al ‘400, e alcuni denti di Scimpanzé. Messa in dubbio fin da subito, la bufala fu però definitivamente acclarata e smascherata solo nel 1953, una bufala resistita per ben 41 anni (ed è davvero notevole per l’era contemporanea).

E ora suvvia, amici cari, mentre addobbiamo il canneto per Natale, narriamo di qualche altra clamorosa bufala, qualche falso epocale della nostra era. Ditemi la più bella, la più clamorosa. Raduniamo tutte le bufale che riusciamo a trovare, e portiamole nel grande recinto approntato nel Canneto. Col bestiame potremo iniziare la rivoluzione neolitica e costruire la città di Eridu…

Navigazione articolo