Il canneto di Eridu

Un blog per tutti e per nessuno

Archivio per il tag “Zama”

Almanacco, VII

Settima pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu.
18 ottobre 2012

Prima dell’Almanacco vero e proprio, cito un evento capitato il 18 ottobre, un evento collegato ad una delle discussioni precedenti: nel 202 a.C. Si svolse la battaglia di Zama, che oppose i romani guidati da Scipione l’Africano e i cartaginesi, comandati da Annibale.

Ma non volevo legare l’almanacco di oggi a un’altra battaglia, e quindi eccomi a parlarvi del 18 ottobre 1989. In quella data si dimise da tutti gli incarichi Erich Honecker, segretario per 18 anni del partito socialista della Germania Est e organizzatore della costruzione del Muro di Berlino. Da lì il precipitare degli eventi portò il suo successore Egon Krenz all’apertura del muro, il 9 novembre.

Il muro. Tante volte ho pensato all’incredibile tragedia di una nazione spartita in quattro, di cui tre parti poi vengono divise ma non la quarta. E la capitale divisa in quattro segue la stessa sorte, con famiglie, amici, amori divisi.

Il muro. Quanti, quanti film hanno basato la loro fortuna sul muro. Quanti hanno sfruttato la sovrapposizione dell’iconografia tedesco-nazista e russo-comunista per dipingere il perfetto nemico dell’occidente filo-americano… già… quanti? In particolare, ne ricordate qualcuno? (Top Secret non vale… anzi, vale, ma l’ho già detto io).

Annunci

Almanacco, IV

Quarta pagina dell’Almanacco del Canneto di Eridu.
14 ottobre 2012

Il 14 ottobre del 1066, la bellezza di 946 anni fa, il duca di Normandia Guglielmo il Conquistatore porta i normanni alla vittoria sugli anglosassoni nella battaglia di Hastings. E così (dal punto di vista di Robin Hood, per lo meno) le canaglie normanne invadono e dominano Albione, aggiungendo un nuovo strato etno-culturale-linguistico a quello che diverrà il popolo inglese. Prima i celti, poi i romani, poi stirpi germaniche (angli e sassoni) e infine franco-normanni (con sangue nordico e lingua francese). In questa battaglia la cavalleria normanna, e l’astuzia del loro capo, ebbe ragione della pesante fanteria sassone.

Ora, qual è la grande battaglia storica, possibilmente epocale, un punto di svolta, che più vi colpisce? E perché? Qadesh, Gaugamela, Cannae, Zama, Hastings, l’assedio di Gerusalemme, Austerlitz, Waterloo, Caporetto, Guadalcanal, Omaha Beach…

Niente battaglie letterarie non storiche, niente fosso di Helm, niente Hoth, stavolta.

Navigazione articolo